Archivi tag: fondazione social

Accogliamo la memoria speciale scuola. La storia di Ginevra

Accogliamo la memoria speciale scuola. La storia di Ginevra

Accogliamo la memoria speciale scuola. La storia di Ginevra

Oggi torniamo ad ascoltare le nostre bambine e i nostri bambini ed è il turno di Ginevra.
Nonostante tutto lei è molto entusiasta e la ringraziamo per la sua allegria.

Se vuoi conoscere la sua storia segui l’iniziativa Accogliamo la memoria – speciale scuola (illegali.it/scuola) e scrivici per farci sapere come sta andando per te.
Progetto Borgo del Teatro – l’Archivio delle Storie
Organizzazione Gli Illegali – Redazione Blogal
Contributo Fondazione SociAL
Foto di Taylor Wilcoz su Unsplash

Scarafaggi, una fiaba musicale – 11 ottobre 2020. Borgo del Teatro

Scarafaggi, una fiaba musicale – 11 ottobre 2020. Borgo del Teatro

Scarafaggi – 11 ottobre 2020. Borgo del Teatro

PRENOTAZIONI CHIUSE!!

Domenica 11 ottobre 2020. Ore 16
Cortile del Chiostro di Santa Maria di Castello, Piazza Santa Maria di Castello 14, Alessandria.
Borgo del Teatro, rassegna per l’infanzia “Una festa in mascherina”

Scarafaggi, una fiaba musicale
A partire dai 6 anni.
Con: Andrea Benfante e Anna Giarrocco.
Elementi scenografici e costumi: A. e B. Benfante.
Testo e regia di: Andrea Benfante.
Compagnia Il Teatrino di Bisanzio

comunicato stampa spettacolo scarafaggi 11 ottobre 2020

Rassegna realizzata con il contributo della Fondazione SociAL

Adulti 3 euro, bambini 3 euro
(collaborate con noi perché lo spettacolo sia un successo! Le bambine e i bambini non possono essere lasciati da soli, quindi si richiede la presenza di almeno un accompagnatore per ogni bambina / bambino o per ogni famiglia. E’ possibile per un adulto venire non accompagnato da un bambino, ma in questo caso deve averne lo spirito dentro)

In caso di maltempo lo spettacolo potrebbe essere rimandato. Verrà data comunicazione alle persone che hanno prenotato.

Una stanza, una teiera, un buco sul soffitto e Dave che parla con quattro piccoli scarafaggi! Ma che succede se i quattro strampalati animaletti si infilano nel buco sul soffitto assieme a Dave che li segue? Ecco che, all’interno del buco c’è musica, colore e desideri dimenticati! Un universo colorato di fantasia che Dave ritroverà e riporterà al mondo esterno!

Scarafaggi è una favola moderna, un travolgente tuffo in un mondo fatto di musica, colori, personaggi bizzarri e situazioni divertenti.
Sulle note delle affascinanti melodie dei Beatles, lo spettacolo racconta un rutilante viaggio nell’immaginazione, capace di appassionare grandi e piccini attraverso gran ritmo, colpi di scena, comicità e un pizzico di dolce malinconia.

L’Associazione BlogAL ringrazia la Fondazione SociAL per il contributo alla rassegna, il Chiostro Hostel and Hotel per l’ospitalità, il sostegno, l’entusiasmo, l’amicizia dimostrata, la Provincia di Alessandria per il patrocinio concesso alla manifestazione, Distretto d’Innovazione Sociale Borgo Rovereto per il supporto e l’entusiasmo, Anna Piccini per la realizzazione del design grafico dell’iniziativa.

Come spettatore quali regole devo rispettare?
Poche e semplici:
Vengono rispettate tutte le regole di sicurezza. I posti sono molto limitati e la prenotazione è obbligatoria ai seguenti contatti.
Sito web: www.illegali.it/prenota Tel. 3351340361 anche WhatsApp. Email: info@illegali.it
I biglietti verranno poi acquistati in cassa.
Porta con te la mascherina (al di sotto dei 6 anni la mascherina non è obbligatoria).
Avvisa se, dopo aver prenotato, non potessi venire.
Goditi lo spettacolo in serenità.

Rassegna “Una festa in mascherina”
È una festa del teatro per bambine e bambini, ragazze e ragazzi che unisce spettacoli e cultura a un carnevale fuori stagione.
Una festa a cui è obbligatorio partecipare mascherati, dove si può giocare al gioco delle distanze.
Fatevi accompagnare sul vostro piccolo trono e sognerete grazie ai nostri maghi, narratrici e piccoli animaletti fiabeschi, in un cortile antico e misterioso.

Parole e sassi – 20 settembre 2020. Borgo del Teatro

Parole e sassi – 20 settembre 2020. Borgo del Teatro

Parole e sassi – 20 settembre 2020. Borgo del Teatro

PRENOTA SUBITO!

Domenica 20 settembre 2020. Ore 16:15
Cortile del Chiostro di Santa Maria di Castello, Piazza Santa Maria di Castello 14, Alessandria.
Borgo del Teatro, rassegna per l’infanzia “Una festa in mascherina”

Parole e sassi
La storia di Antigone in un Racconto-Laboratorio per le nuove generazioni.
Con: Patrizia Camatel.
Drammaturgia: Renata Palminiello, Letizia Quintavalla, Patrizia Romeo, Agnese Scotti, Rosanna Sfragara.
Direzione artistica: Letizia Quintavalla.
Distribuzione per il Piemonte del Teatro degli Acerbi.
Età: dagli 8 anni in su (lo spettacolo non è fruibile dai bambini più piccoli)
Vincitore del premio Eolo 2013 come miglior progetto creativo, finalista Giocateatro 2013

comunicato stampa spettacolo parole e sassi 20 settembre 2020

Rassegna realizzata con il contributo della Fondazione SociAL

Adulti 3 euro, bambini 3 euro
(collaborate con noi perché lo spettacolo sia un successo! Le bambine e i bambini non possono essere lasciati da soli, quindi si richiede la presenza di almeno un accompagnatore per ogni bambina / bambino o per ogni famiglia. E’ possibile per un adulto venire non accompagnato da un bambino, ma in questo caso deve averne lo spirito dentro)

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA
Sito web: www.illegali.it/prenota
Tel. 3351340361 anche WhatsApp
Email: info@illegali.it

In caso di maltempo lo spettacolo potrebbe essere rimandato. Verrà data comunicazione alle persone che hanno prenotato.

Parole e Sassi è un Racconto-Laboratorio ed ha un allestimento semplice e scarno, fatto di parole e sassi. Si compone di due parti inscindibili e necessarie l’una all’altra: il Racconto e il Laboratorio.
L’attrice, prima di iniziare il Racconto, fa un patto con i Bambini: se riterranno la storia di Antigone importante, allora dovranno ri-raccontarla a più persone possibili.
Nel Racconto la Narratrice ci fa conoscere la storia di Antigone. Tutto si compie come in un rito, attraverso un testo accompagnato dall’uso di sassi-personaggio e una partitura gestuale. Un rettangolo, segnato da una traccia sul pavimento, delimita lo spazio della scena. Per fare teatro non è indispensabile che ci sia un palco, ma necessaria è la relazione circolare tra attore e pubblico.
Il Laboratorio è una sorta di “seconda navigazione poetica” dove le parti s’invertono: ora è il pubblico ad agire, a parlare, ora sono i bambini, prima egregi uditori, a raccontare come e in che parte di loro si è rifugiato il tragico di questa grande storia. Il pubblico che ha udito la narrazione si fa ora “piccola polis” con le sue regole, è una piccola comunità che si nutre di molteplicità di emozioni e di pensieri e di una preziosa ricchezza di opinioni, un vero deposito democratico della conoscenza.

Il Collettivo Progetto Antigone
Venti donne di teatro hanno fondato il Collettivo Progetto Antigone nel 2011, in sintonia con il movimento nato con la mobilitazione nazionale del 13 febbraio di quell’anno con l’obiettivo di rendere l’Italia un paese per donne.
In quanto attrici le componenti del Collettivo si sentono responsabili della memoria e della trasmissione di alcune storie importanti della nostra cultura, con la volontà di realizzare un’azione politica attraverso il lavoro teatrale. Si è scelto di partire dalla tragedia di Antigone anche perché in questa storia la questione del rapporto tra le donne e il potere è centrale.
Si vuole raccontare la storia di Antigone alle bambine e ai bambini, perché possano conoscerla, ricordarla e raccontarla a loro volta. Ogni bambino in quanto Egregio Uditore, prenderà da questa storia quello di cui ha bisogno e ne farà ciò che vorrà e ciò che potrà.
Il Collettivo ritiene la scuola uno dei momenti più importanti per la formazione della persona e dei cittadini: per questo ogni attrice, dopo aver preparato insieme a tutte le altre Parole e Sassi, si è impegnata a portarlo, in autonomia, nelle scuole della propria regione ma anche in biblioteche, centri culturali, cortili, case e in tutti quei luoghi dove ci siano le condizioni logistiche, ma soprattutto poetiche, per raccontare.
La scelta di andare nelle scuole è anche un modo contingente di far fronte, speriamo in modo temporaneo, ai gravi tagli che la scuola sta subendo e che compromettono fra l’altro, ogni giorno di più, la possibilità stessa di portare i bambini a teatro.
Parole e Sassi è un lavoro autoprodotto dal Collettivo Progetto Antigone.

L’Associazione BlogAL ringrazia la Fondazione SociAL per il contributo alla rassegna, il Chiostro Hostel and Hotel per l’ospitalità, il sostegno, l’entusiasmo, l’amicizia dimostrata, la Provincia di Alessandria per il patrocinio concesso alla manifestazione, Distretto d’Innovazione Sociale Borgo Rovereto per il supporto e l’entusiasmo, Anna Piccini per la realizzazione del design grafico dell’iniziativa.

Come spettatore quali regole devo rispettare?
Poche e semplici:
Vengono rispettate tutte le regole di sicurezza. I posti sono molto limitati e la prenotazione è obbligatoria ai seguenti contatti.
Sito web: www.illegali.it/prenota Tel. 3351340361 anche WhatsApp. Email: info@illegali.it
I biglietti verranno poi acquistati in cassa.
Porta con te la mascherina (al di sotto dei 6 anni la mascherina non è obbligatoria).
Avvisa se, dopo aver prenotato, non potessi venire.
Goditi lo spettacolo in serenità.

Rassegna “Una festa in mascherina”
È una festa del teatro per bambine e bambini, ragazze e ragazzi che unisce spettacoli e cultura a un carnevale fuori stagione.
Una festa a cui è obbligatorio partecipare mascherati, dove si può giocare al gioco delle distanze.
Fatevi accompagnare sul vostro piccolo trono e sognerete grazie ai nostri maghi, narratrici e piccoli animaletti fiabeschi, in un cortile antico e misterioso.

Un clown in equilibrio – 13 settembre 2020. Borgo del Teatro

Un clown in equilibrio – 13 settembre 2020. Borgo del Teatro

Un clown in equilibrio – 13 settembre 2020. Borgo del Teatro

PRENOTAZIONI ESAURITE.
Potete prenotare per gli altri spettacoli della rassegna al link Illegali.it/prenota

Domenica 13 settembre 2020. Ore 17
Cortile del Chiostro di Santa Maria di Castello, Piazza Santa Maria di Castello 14, Alessandria.
Borgo del Teatro, rassegna per l’infanzia “Una festa in mascherina”

Un clown in equilibrio
Spettacolo per qualsiasi fascia di età.
Di e con: Raffaele Pecoraro in arte Lello Clown.

comunicato stampa spettacolo un clown in equilibrio 13 settembre 2020

Rassegna realizzata con il contributo della Fondazione SociAL

Adulti 3 euro, bambini 3 euro
(collaborate con noi perché lo spettacolo sia un successo! Le bambine e i bambini non possono essere lasciati da soli, quindi si richiede la presenza di almeno un accompagnatore per ogni bambina / bambino o per ogni famiglia. E’ possibile per un adulto venire non accompagnato da un bambino, ma in questo caso deve averne lo spirito dentro)

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA
Sito web: www.illegali.it/prenota
Tel. 3351340361 anche WhatsApp
Email: info@illegali.it

In caso di maltempo lo spettacolo potrebbe essere rimandato. Verrà data comunicazione alle persone che hanno prenotato.

Raffaele Pecoraro in arte Lello clown con il suo spettacolo unisce il suo essere “clown” romantico, poetico, elegante e leggero a quello che è il circo, ossia l’allegria e la vivacità racchiusa nell’arte della giocoleria anche di oggetti strani, ma soprattutto mette in scena gli equilibri …
si perché sono proprio gli equilibri, quelli giusti , che si devono sostenere per andare in scena in modo … equilibrato!!!!

Raffaele Pecoraro in arte Lello clown propone progetti di Circo ludico educativo nelle scuole di ogni ordine e grado e corsi di Formazione di “Circus in gioco” usando le tecniche circensi come strumento educativo in collaborazione con Passi di Vita onlus.
Partecipa al corso da educatore circense a Milano presso la Scuola Nazionale di teatro ed arte circense.
Partecipa al corso di 1°e 2° livello di “Basi tecniche e pedagogiche delle arti circensi” proposto dall’ associazione giocolieri e dintorni.
Dal 2013 partecipa ai MEETING nazionali di operatori di circo ludico organizzato da “Giocolieri e dintorni”.
Fa parte inoltre della “Fem Spettacoli” di Imperia (IM) compagnia di spettacoli circensi.
Per lui in scena “l’artista ma specialmente il clown non deve essere solo un performer con oggetti che vengono lanciati oppure un performer di esibizioni articolate, il clown deve essere un “saltimbanco” pieno di emozioni che deve riuscire ad entrare in empatia con il pubblico facendolo emozionare con lui!!!”

L’Associazione BlogAL ringrazia la Fondazione SociAL per il contributo alla rassegna, il Chiostro Hostel and Hotel per l’ospitalità, il sostegno, l’entusiasmo, l’amicizia dimostrata, la Provincia di Alessandria per il patrocinio concesso alla manifestazione, Distretto d’Innovazione Sociale Borgo Rovereto per il supporto e l’entusiasmo, Anna Piccini per la realizzazione del design grafico dell’iniziativa.

Come spettatore quali regole devo rispettare?
Poche e semplici:
Vengono rispettate tutte le regole di sicurezza. I posti sono molto limitati e la prenotazione è obbligatoria ai seguenti contatti.
Sito web: www.illegali.it/prenota Tel. 3351340361 anche WhatsApp. Email: info@illegali.it
I biglietti verranno poi acquistati in cassa.
Porta con te la mascherina (al di sotto dei 6 anni la mascherina non è obbligatoria).
Avvisa se, dopo aver prenotato, non potessi venire.
Goditi lo spettacolo in serenità.

Rassegna “Una festa in mascherina”
È una festa del teatro per bambine e bambini, ragazze e ragazzi che unisce spettacoli e cultura a un carnevale fuori stagione.
Una festa a cui è obbligatorio partecipare mascherati, dove si può giocare al gioco delle distanze.
Fatevi accompagnare sul vostro piccolo trono e sognerete grazie ai nostri maghi, narratrici e piccoli animaletti fiabeschi, in un cortile antico e misterioso.

Si chiude la rassegna Quattro spettacoli li facciamo!

Si chiude la rassegna Quattro spettacoli li facciamo!

Con Rivelacovid si chiude la rassegna Quattro spettacoli li facciamo!
Uno spettacolo corale di tutta la compagnia comprese le sue piccole nuove generazioni!
Un abbraccio a Il Chiostro hostel and hotel e grazie per tutto il supporto alla Fondazione SociAL
Le foto restituiscono parte dell’impulso vitale di venerdì scorso.
Torneremo a breve con nuove avventure