Archivi tag: chiostro di santa maria di castello

Giorni felici – 10 luglio 2020. Borgo del Teatro

Giorni felici – 10 luglio 2020. Borgo del Teatro

Giorni felici – 10 luglio 2020. Borgo del Teatro

PRENOTAZIONI CHIUSE

Venerdì 10 luglio 2020. Ore 21.15
Cortile del Chiostro di Santa Maria di Castello, Piazza Santa Maria di Castello 14, Alessandria.
Borgo del Teatro, rassegna di ripartenza “Quattro spettacoli li facciamo!”

Giorni felici
Di: Massimo Brioschi.
Con: Antonio Coccimiglio, Monica Lombardi, Elisabetta Puppo.
Regia di: Massimo Brioschi, Luigi Di Carluccio, Roberta Ponticello
Compagnia Gli Illegali

comunicato stampa spettacolo giorni felici 10 luglio 2020

Rassegna realizzata con il contributo della Fondazione SociAL

Quanto si decide della propria vita e quanto la si subisce? C’è un destino che ci aspetta?
Nessuno dei tre personaggi di ‘Giorni felici’ si pone apertamente questi dubbi. Forse proprio per questo sono felici, anche se non lo sanno.
Il mistero della comunicazione e dell’esistenza sociale nel racconto, comico e spensierato, di tre personaggi uniti da legami che non sanno gestire, da istinti che faticano a riconoscere e da fatti a cui non sanno opporsi.

L’Associazione BlogAL ringrazia sentitamente per la comprensione, l’estrema disponibilità e il contributo la Fondazione SociAL, il Chiostro Hostel and Hotel per l’ospitalità, il sostegno, l’entusiasmo, l’amicizia dimostrata, Distretto d’Innovazione Sociale Borgo Rovereto per il supporto e l’entusiasmo, la Provincia di Alessandria per il patrocinio all’iniziativa.

Come spettatore quali regole devo rispettare?
Poche e semplici:
Prenotare il posto (Sito web: www.illegali.it/prenota Tel. 3351340361 anche WhatsApp. Email: info@illegali.it).
Portare con te la mascherina.
Avvisare telefonicamente se, dopo aver prenotato, non potessi venire.
Presentarti con un certo anticipo e ascoltare e rispettare le semplici istruzioni che verranno fornite all’ingresso.
Goderti lo spettacolo in serenità.

Rassegna “Quattro spettacoli li facciamo!”
Si riparte! Ci siamo chiesti se fossimo riusciti ad organizzare una rassegna teatrale e ci siamo risposti ironicamente che almeno quattro spettacoli li avremmo fatti. E così è nato il titolo della rassegna, che dimostra una volta di più sia la sensazione di precarietà di questo periodo, ma anche la voglia di ripartire con ironia e immutato entusiasmo.
Poi si riparte dal luogo: Il Chiostro di Santa Maria di Castello. Un ambiente rilassato, storico, immerso in un’atmosfera da fiaba al centro della città.
Si riparte da uno sforzo che facciamo come associazione. Abbiamo deciso, come segno di vicinanza alla cittadinanza, e grazie al contributo della Fondazione SociAL, che l’ingresso agli spettacoli sarà completamente gratuito.
E per ultimo si riparte dalle regole, che in questo periodo vogliamo seguire perché la nostra rassegna sia uno spettacolo in completa sicurezza.

Ofelia non deve morire – 3 luglio 2020. Borgo del Teatro

Ofelia non deve morire – 3 luglio 2020. Borgo del Teatro

Ofelia non deve morire – 3 luglio 2020. Borgo del Teatro

PRENOTAZIONI CHIUSE

Venerdì 3 luglio 2020. Ore 21.15
Cortile del Chiostro di Santa Maria di Castello, Piazza Santa Maria di Castello 14, Alessandria.
Borgo del Teatro, rassegna di ripartenza “Quattro spettacoli li facciamo!”

Ofelia non deve morire
Con: Patrizia Camatel
Testo e regia di: Luciano Nattino
CASA DEGLI ALFIERI – ARchivio TEatralità Popolare

comunicato stampa spettacolo ofelia non deve morire 3 luglio 2020

Rassegna realizzata con il contributo della Fondazione SociAL

L’idea da cui muove lo spettacolo è che una giovane donna di Stratford-upon-Avon (cittadina natale di Shakespeare), folgorata dal teatro portato in provincia da compagnie itineranti (anche italiane), decida di andare a Londra avendo saputo del successo del suo illustre concittadino William, la cui compagnia (i Lord Chamberlain’s Men) è installata nel nuovo Globe Theatre, aperto da pochi mesi. Siamo nell’estate del 1600 e la donna riesce ad ottenere il permesso di incontrare di mattina sir William che, in quel momento, si trova in una loggia del Globe a ritoccare il testo dell’opera in corso: La tragedia di Amleto.
Kate (è questo il nome della giovane donna) ha seguito la tragedia nel corso della settimana per ben quattro rappresentazioni, arrivando a conoscere quasi a memoria intere sue parti.
Tra Kate e Shakespeare avviene così un dialogo (a tratti divertente, a tratti commovente) in cui la giovane donna, oltre ad esprimere il suo apprezzamento per l’opera, rivela tutta la sua enorme passione per il teatro. In più ha delle richieste precise da fare al poeta (tra cui quella che dà il titolo allo spettacolo) che accompagna con garbo e freschezza ma anche con grintosa tenacia.
E’ questo il modo da noi scelto per rivelare aspetti conosciuti e non dell’Amleto e di Shakespeare (attraverso brani del dramma e appunti sulla vita del Bardo e sulla società inglese del tempo) ma anche per parlare, tramite la finzione spazio-temporale, del teatro di sempre, del suo fascino e dei suoi problemi, ieri come oggi.

L’Associazione BlogAL ringrazia sentitamente per la comprensione, l’estrema disponibilità e il contributo la Fondazione SociAL, il Chiostro Hostel and Hotel per l’ospitalità, il sostegno, l’entusiasmo, l’amicizia dimostrata, Distretto d’Innovazione Sociale Borgo Rovereto per il supporto e l’entusiasmo, la Provincia di Alessandria per il patrocinio all’iniziativa.

Come spettatore quali regole devo rispettare?
Poche e semplici:
Prenotare il posto (Sito web: www.illegali.it/prenota Tel. 3351340361 anche WhatsApp. Email: info@illegali.it).
Portare con te la mascherina.
Avvisare telefonicamente se, dopo aver prenotato, non potessi venire.
Presentarti con un certo anticipo e ascoltare e rispettare le semplici istruzioni che verranno fornite all’ingresso.
Goderti lo spettacolo in serenità.

Rassegna “Quattro spettacoli li facciamo!”
Si riparte! Ci siamo chiesti se fossimo riusciti ad organizzare una rassegna teatrale e ci siamo risposti ironicamente che almeno quattro spettacoli li avremmo fatti. E così è nato il titolo della rassegna, che dimostra una volta di più sia la sensazione di precarietà di questo periodo, ma anche la voglia di ripartire con ironia e immutato entusiasmo.
Poi si riparte dal luogo: Il Chiostro di Santa Maria di Castello. Un ambiente rilassato, storico, immerso in un’atmosfera da fiaba al centro della città.
Si riparte da uno sforzo che facciamo come associazione. Abbiamo deciso, come segno di vicinanza alla cittadinanza, e grazie al contributo della Fondazione SociAL, che l’ingresso agli spettacoli sarà completamente gratuito.
E per ultimo si riparte dalle regole, che in questo periodo vogliamo seguire perché la nostra rassegna sia uno spettacolo in completa sicurezza.

Favole napoletane – 26 giugno 2020. Borgo del Teatro

Favole napoletane – 26 giugno 2020. Borgo del Teatro

Favole napoletane – 26 giugno 2020. Borgo del Teatro

PRENOTAZIONI CHIUSE

Venerdì 26 giugno 2020. Ore 21.15
Cortile del Chiostro di Santa Maria di Castello, Piazza Santa Maria di Castello 14, Alessandria.
Borgo del Teatro, rassegna di ripartenza “Quattro spettacoli li facciamo!”

Favole napoletane
Di e con: Luigi Di Carluccio
Con la partecipazione di: Pietro Ariotti e Giulio Gianì
Regia e tecnico luci: Renza Borello
Consulenza artistica: Teseo Di Carluccio
Con la collaborazione di: Lorenza Torlaschi
Compagnia Gli Illegali.

comunicato stampa spettacolo favole napoletane 26 giugno 2020

Rassegna realizzata con il contributo della Fondazione SociAL

C’era una volta un bambino.
Si era trasferito in una nuova città e per trasferirsi aveva fatto un viaggio in treno di 800 kilometri.
E quando arrivò a casa ad Alessandria, la prima cosa che fece fu andare sul balcone della cucina, e cominciare a urlare.
Chiamava quelli che aveva conosciuto nell’altra città, a 800 kilometri di distanza e li chiamava con un linguaggio che a molti, al Nord, pareva incomprensibile, ma che per loro, per i suoi parenti, sarebbe stato comprensibilissimo. Chiamava il nonno, la nonna, gli zii, ma in Napoletano …
Sono un immigrato di seconda generazione e questa è la mia storia, la mia favola napoletana.

L’Associazione BlogAL ringrazia sentitamente per la comprensione, l’estrema disponibilità e il contributo la Fondazione SociAL, il Chiostro Hostel and Hotel per l’ospitalità, il sostegno, l’entusiasmo, l’amicizia dimostrata, Distretto d’Innovazione Sociale Borgo Rovereto per il supporto e l’entusiasmo, la Provincia di Alessandria per il patrocinio all’iniziativa.

Come spettatore quali regole devo rispettare?
Poche e semplici:
Prenotare il posto (Sito web: www.illegali.it/prenota Tel. 3351340361 anche WhatsApp. Email: info@illegali.it).
Portare con te la mascherina.
Avvisare telefonicamente se, dopo aver prenotato, non potessi venire.
Presentarti con un certo anticipo e ascoltare e rispettare le semplici istruzioni che verranno fornite all’ingresso.
Goderti lo spettacolo in serenità.

Rassegna “Quattro spettacoli li facciamo!”
Si riparte! Ci siamo chiesti se fossimo riusciti ad organizzare una rassegna teatrale e ci siamo risposti ironicamente che almeno quattro spettacoli li avremmo fatti. E così è nato il titolo della rassegna, che dimostra una volta di più sia la sensazione di precarietà di questo periodo, ma anche la voglia di ripartire con ironia e immutato entusiasmo.
Poi si riparte dal luogo: Il Chiostro di Santa Maria di Castello. Un ambiente rilassato, storico, immerso in un’atmosfera da fiaba al centro della città.
Si riparte da uno sforzo che facciamo come associazione. Abbiamo deciso, come segno di vicinanza alla cittadinanza, e grazie al contributo della Fondazione SociAL, che l’ingresso agli spettacoli sarà completamente gratuito.
E per ultimo si riparte dalle regole, che in questo periodo vogliamo seguire perché la nostra rassegna sia uno spettacolo in completa sicurezza.

Conclusione di Borgo del Teatro 2019

Conclusione di Borgo del Teatro 2019

Conclusione di Borgo del Teatro 2019

Con lo spettacolo Wicked Game della compagnia Canidacompagnia di sabato 28 settembre si chiudono le attività di Borgo del Teatro 2019 attività che hanno fatto vivere una serie di eventi presso Il Chiostro hostel and hotel. Grazie alla Fondazione SociAL abbiamo realizzato due rassegne teatrali, un festival multietnico, visite guidate della città, un nuovo spettacolo teatrale che parla di Alessandria. Tantissimi amici ci hanno accompagnato durante tutto l’anno in questo percorso, per loro ci sarà la nostra grande gratitudine e il nostro entusiasmo. Ora un po’ di pausa per riordinare le idee, e in questi giorni pubblicheremo le foto di quello che è successo… state con noi

Wicked Game – 28 settembre 2019. Borgo del Teatro

Wicked Game – 28 settembre 2019. Borgo del Teatro

Wicked Game – 28 settembre 2019. Borgo del Teatro

AGGIUNGI EVENTO SU GOOGLE CALENDAR!

PRENOTA SUBITO!

Sabato 28 settembre 2019. Ore 21.30
Sala dell’Affresco del Chiostro di Santa Maria di Castello, Piazza Santa Maria di Castello 14, Alessandria.

Borgo del Teatro, collezione estate – autunno

Wicked Game (Gioco Malvagio)
Di: Paolo Scepi.
Con: Fulvio Ferrari, Stefano G. Lardone, Giovanni Pesce, Roberta Ponticello, Elisabetta Puppo, Paolo Scepi.
Ass. alla regia: Elisabetta Puppo.
Regia: Paolo Scepi.
Si ringrazia Angelo Repetto

Compagnia Cani da Compagnia.

Ingresso unico 8 euro

Per informazioni e prenotazioni
On line: www.illegali.it/prenota
Telefono: 3351340361
Email: info@illegali.it
Pagina Facebook: glillegali

Rassegna realizzata con il contributo della Fondazione SociAL

L’Associazione BlogAL ringrazia la Fondazione SociAL per il contributo alla rassegna, il Chiostro Hostel and Hotel per l’ospitalità, il sostegno, l’entusiasmo, l’amicizia dimostrata, la Provincia di Alessandria per il patrocinio concesso alla manifestazione, Distretto d’Innovazione Sociale Borgo Rovereto per il supporto e l’entusiasmo, Anna Piccini per la realizzazione del design grafico dell’iniziativa.

Può un essere umano essere affascinato dal male? E fino a che punto? Lello lavora in un bar, una vita normale. Un giorno comincia a giocare a poker; vince tanto. Ribalta la sua vita. Per un po’, perché una sera perde, tutto. Pieno di debiti ritorna alla sua vita da barista senza speranze di ribaltare la sua condizione sociale. Un giorno incontra Don Franco che gli propone un patto in grado di capovolgere totalmente la sua vita. In cambio una sola cosa:
non fare e non farsi domande.

Continua la lettura di Wicked Game – 28 settembre 2019. Borgo del Teatro